Emorroidi cura: dalla prevenzione naturale all’intervento chirurgica

Emorroidi cura: i comportamenti da evitare

Quando si parla di emorroidi, la cura deve tenere conto non solo del riassorbimento del tessuto vascolare ma anche dei possibili squilibri intestinali che provocano il fattore di causa della stitichezza, feci grosse e dure o stitichezza. Tra i comportamenti scorretti che provocano le emorroidi abbiamo la sedentarietà o sforzi fisici eccessivi, l’abuso di sostanze che non facilitano il transito intestinale, come il caffè e il fumo, posizione eretta prolungata, abuso di alcolici e nicotina. Partendo dall’alimentazione, ad esempio, la cura per le emorroidi prevede l’eliminazione dei cosiddetti cibi irritanti che irritano la mucosa e nella sintomatologia delle emorroidi aumentano il dolore e il fastidio nel momento di espulsione in feci. Questi alimenti sono gli insaccati, le spezie, le salse piccanti, il peperoncino e il cioccolato.

Emorroidi le diverse cure

emorroidi cura

Emorroidi cura

Le emorroidi sono un’infiammazione delle vene a carico dell’ano e del retto che si protendono verso l’esterno, provocando fastidio, dolore e sanguinamento. Possiamo suddividere le cure per emorroidi in tre categorie: abitudini e alimentazione, farmacologia e chirurgia, rimedi pratici e naturali. Sicuramente per le emorroidi, la cura inizia come abbiamo detto con un cambiamento dello stile alimentare. Bisogna evitare tutto ciò che provoca stitichezza o eccessiva durezza e quantità delle feci. Questo per non peggiorare i sintomi dolorosi delle emorroidi. Tutto questo accompagna la cura tramite applicazioni di creme topiche e alcune altre opzioni naturali che hanno lo scopo di far rientrare e assorbire il grumo gonfio sia esterno che interno all’ano e alla zona perianale. L’introduzione di fibra e acqua nella dieta diventa fondamentale, anzi la loro assunzione regolare diventa necessaria e prevede: almeno 5-6 porzioni di frutta e verdura ogni giorno, 8 a 10 bicchieri di acqua, alimenti come crusca, cereali integrali e semi di lino a terra, ecc, al fine di introdurre fibre nella dieta. Spesso, per evitare problemi di gas e fermentazione intestinale, i medici optano per degli integratori che aiutano anche a rendere le feci molli. Nella cura delle emorroidi, creme e antidolorifici come il paracetamolo sono utilizzati per il trattamento del dolore associato, si usano sostanze naturali o preparazioni a base di camomilla e calendula che tendono ad ammorbidire le emorroidi, la pelle e ad alleviare dolore e prurito.

La cura delle emorroidi tende ad evitare di usare sistemi invasivi ed aspettare il naturale riassorbimento delle emorroidi, che è comunque un’infiammazione. Tutte le cure e i rimedi adottati servono a calmare i fastidi prodotti, quindi un bagno di dieci minuti, lontano da maggior momento di movimento intestinale può essere una soluzione per alleviare dolore e fastidi. Serve anche a curare l’igiene intima delle parti colpite che non possono essere sollecitate con strofinamenti o applicazione di saponi e prodotti di igiene aggressivi.

Emorroidi cura: chirurgia e laser

Quando le emorroidi esterne e interne sono gravi e producono effetti devastanti come troppo dolore, prolasso o sanguinamento con il rischio di anemia e svenimenti, allora si opta per tecniche chirurgiche o utilizzo di laser. Con questo, ad esempio, si cauterizza la parte prolassata e nel caso di trombosi da emorroide si applica un intervento chirurgico chiamato emorroidectomia, che sarebbe l’asportazione della parte rigonfia dell’ano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *