Le principali cause delle emorroidi elencate con descrizione

le emorroidiLe principali cause delle emorroidi frequenti sono l’ereditarietà, ovvero, una storia familiare con genitori o nonni che hanno sofferto di emorroidi, soprattutto in avanzata età; la stipsi, cioè le feci dure e secche (molto compatte) che opprimono le vene emorroidali.

Nella situazione opposta, diarrea eccessiva, le emorroidi possono anche derivare a causa dell’irritazione cutanea che può anche provocare infezioni. La cattiva postura, lunghi periodo in piedi o seduti senza cambiare posizione, questo capita a chi fa lavori sedentari, di guida o anche per chi va molto in bicicletta e moto.

L’eccesso di grasso addominale produce anche la pressione nelle vene iliache e emorroidali. Infine, la gravidanza, le vene posso uscire a causa della pressione dell’utero o anche a causa del parto, accade soprattutto nelle ultime settimane. Abbiamo parlato delle principali cause delle emorroidi, parliamo adesso delle differenze tra emorroidi esterne ed interne.

Le emorroidi si verificano quando le vene del retto inferiore o dell’ano si dilatano eccessivamente, diventando varice. Il rigonfiamento, oltre ad essere fastidioso, può essere doloroso. Esistono tre tipi di emorroidi, secondo la loro posizione rispetto al canale anale, le emorroidi interne colpiscono le vene che si trovano nella zona inferiore del retto sopra l’ano, e sono coperte da mucosa. Le emorroidi esterne colpiscono la giunzione tra l’ano e il retto, infine le emorroidi miste colpiscono entrambe le vene. Le emorroidi si suddividono in gradi in base alla gravità della patologia presente. Con trombosi da emorroide intendiamo l’effetto più grave della patologia, il rigonfiamento con putrefazione profonda che potrebbe richiedere anche l’intervento chirurgico.

Le emorroidi causano: sanguinamento nel defecare, si rivelano tracce di sangue nella tazza o macchie sulla carta igienica. Prolasso ovvero un nodulo che compare quando le emorroidi vengono da dentro l’ano ed è difficile introdurre di nuovo. Secrezione di muco dalla stessa mucosa anale è tipico delle emorroidi interne. Può causare irritazione della pelle e causare prurito (prurito) o bruciore, soprattutto durante i movimenti intestinali. Dolore, le emorroidi interne non sono dolorose, a differenza di quelle esterne che sono particolarmente fastidiose quando escono dall’ano a causa della pressione sull’anello anale.
Quali sono le cause delle emorroidi esterne? Come per le interne, stipsi, mancanza di attività fisica, dieta povera di fibre, l’obesità, la gravidanza e la scarsa igiene. Per loro il trattamento può essere anche medico chirurgo quando provocano dolori troppo forti e sanguinamenti eccessivi. I trattamenti medici per emorroidi esterne variano con l’intensità delle stesse, nella maggior parte dei casi vengono utilizzati dei laser infrarossi o comunque trattamenti termici mediante laser disinfiamma tori che hanno anche effetto positivo le cause delle emorroidi che hanno causato il rigonfiamento interno. Nei casi più gravi si deve ricorrere alla chirurgia emorroidectomia per porre fine al sanguinamento o dolore.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *