Debriefing con il vostro peso

Il sovrappeso è sempre secondario ad uno squilibrio tra apporto calorico e dispendio energetico: ha mangiato troppo e non abbastanza cambiato. Ma non finisce il confronto un po ‘sovrappeso po’, un problema soprattutto estetico, e l’obesità grave, minaccia reale per la salute.

Quattro le fasi di sovrappeso sono solitamente caratterizzati da un indice di massa corporea chiamato indice di massa corporea (BMI o Indice di Massa Corporea BMI per la Anglo-sassone). Questo indice, facilmente calcolato dal peso e le dimensioni, è molto più affidabile rispetto alla deviazione dal “peso ideale”, cadde in disuso.

Qual è il tuo BMI?

BMI è il rapporto di peso (in kg) delle dimensioni (in metri) al quadrato. Per esempio, una persona che è 1,70 m e pesa 60 kg ha un IMC di 60/1,70×1,70 = 20,76 kg / m2.

Negli adulti, un IMC compreso tra 18,5 e 24,9 è considerato normale. Sotto un BMI di 18,5, si parla di magrezza. Sopra 24,9 si parla di sovrappeso.

Per quanto riguarda l’obesità, la sua soglia è fissata a 30 e si distinguono tre fasi: l’obesità moderata, grave e molto grave (detta anche morboso o di massa). Con il nostro test, calcola il tuo indice di massa corporea (BMI).

Terminologia comune

BMI

Peso normale

18,5-24,9

Sovrappeso (sovrappeso)

25-29,9

Obesità moderata

30-34,9

Obesità grave

35-39,9

Obesità molto grave (massiccia)

da 40

Logicamente, i rischi per la salute aumenta con il grado di sovrappeso. Il termine obesità “patologica” riflette questa idea di una minaccia, a medio termine vitale, la fase più grave della malattia.

In pratica, ci sono due situazioni molto diverse:

  • Un semplice sovrappeso (BMI 25 a 29,9) non è, di per sé, causa di malattie specifiche, ma al massimo di qualche inestetismo quali gonfiore addominale, cellulite e fianchi larghi. Tuttavia, può essere considerato come un fattore aggravante per una malattia come il diabete, l’ipertensione, artrosi, ecc.
  • Da un BMI di 30, soglia dell’obesità ha dimostrato, le statistiche indicano che stiamo entrando in una zona di “eccesso di rischio” rispetto alla popolazione generale. Ciò significa che il peso in eccesso può quindi essere direttamente la causa di numerose complicazioni mediche, in aggiunta al suo impatto sociale e psicologico. Ecco perché l’obesità è ormai riconosciuto come una malattia vera e propria, che richiede un trattamento medico specifico.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *