In che cosa consiste un’isterectomia

Tecnicamente, la parola “isterectomia” si riferisce all’esportazione dell’utero, con la conseguenza di eliminare le mestruazioni e rendere impossibile una gravidanza. A volte però, vengono asportate anche le ovaie e le tube di Falloppio. Se ad una donna in premenopausa vengono esportate le ovaie, questa esportazione proverà dei cambiamenti ormonali che normalmente avvengono durante la menopausa, ma il disagio che gliene deriva, può spesso essere alleviato da una terapia sostitutiva degli ormoni.

In molte circostanze, particolarmente quando si verifica un cancro, l’isterectomia può salvare la vita. Inoltre l’intervento può venire consigliato quando l’utero è stato gravemente danneggiato per aborto, parto, endometriosi oppure infezione o quando dei fibromiomi nell’utero causano emorragie e compressione di atri organi.

Quali sono le conseguenze psicologiche di un’isterectomia?

Le reazioni di una donna nei confronti di un’isterectomia dipendono dal suo stato di salute fisica e mentale prima dell’operazione. Dal punto di vista psicologico, alcune donne si sentono profondamente frustrate, perché si trovano all’improvviso senza mestruazioni e sanno di aver perso la capacità di avere dei figli; altre, invece, accolgono questi cambiamenti come un senso di sollievo. Molto dipende anche dall’età in cui avviene l’intervento, dalla prole generata e dalla vita sessuale. In ogni caso, l’elenco dei fattori è molto lungo.

Dal punto di vista fisico, coloro che hanno provato dolore e hanno avuto un indebolimento generale come conseguenza dell’utero ingrossato, dopo l’intervento si sentono spesso rimesse in salute e quindi più vitali. Non è per niente inevitabile, infine, che dopo aver subìto un’isterectomia, una donna subisca cambiamenti rilevanti nella sua vita sessuale, sebbene le tecniche per il raggiungimento dell’orgasmo durante l’amplesso debbano adeguarsi alla nuova situazione, specie nei casi in cui il suo acme veniva raggiunto mediante movimenti della cervice e dell’utero. In generale, però, un’isterectomia non modifica la vagina e non riduce nè la capacità di attrazione sessuale e nè la femminilità della paziente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *