I calcoli renali e come eliminarli

La maggior parte dei calcoli renali è composta di calcio presente nell’urina e cristallizzato. In particolare, chi soffre di gotta a volte produce calcoli di acido urico. Alcuni individui sono particolarmente predisposti alla formazione di calcoli: coloro che tendono facilmente a disidratarsi perchè vivono in un clima troppo caldo o svolgono un lavoro fisicamente stressante, coloro che hanno una predisposizione ereditaria alla formazione di calcoli, coloro che conducono una vita sedentaria oppure accumulano una quantità eccessiva di calcio nel sangue.

I calcoli renali possono avere dimensioni minuscole oppure avere un diametro anche superiore a due centimetri. Nella maggior parte dei casi, sono abbastanza piccoli per spostarsi attraverso il tratto urinario, e quindi fuori dal corpo, senza che sia necessario un intervento chirurgico. Un grosso calcolo, che si trovi nella pelvi renale, nell’uretere o nella vescica, provoca un forte dolore e ostruisce il rene. Il medico non può fare molto per facilitare il passaggio di un calcolo attraverso il tratto urinario, tranne somministrare al paziente degli antidolorifici e fargli assumere una gran quantità di liquidi. In tal caso, se questa terapia funziona, al momento dello scioglimento del calcolo si sentirà urgente bisogno di urinare e si noteranno perdite simili a granelli di sabbia nel flusso di urina.

Come eliminare i calcoli renali

Oggi i medici possono rimuovere la maggior parte di calcoli che causano tanti problemi ai loro pazienti senza doverli operare, poichè usando un apparecchio che genera “onde d’urto” elettromagnetiche, un medico può polverizzare quelli del rene e dell’uretere superiore, riducendoli in particelle, come granelli di sabbia, che possono essere espulse facilmente con l’urina. Come alternativa, un calcolo renale può essere rimosso inserendo nel rene, attraverso una piccola incisione, il “nefroscopio”, che permette di visualizzare il calcolo renale e polverizzarlo con le onde ultrasoniche. Invece, i calcoli situati nell’uretere possono venir rimossi con un “ureteroscopio” introdotto attraverso la vescica e l’uretra.

Come impedire la formazione di calcoli renali

Vi sono parecchi sistemi per impedire la formazione dei calcoli renali. Un metodo efficace e non costoso e consiste nel bere ogni giorno una gran quantità di liquidi. Sono anche disponibili medicinali per prevenire la formazione, dopo l’eliminazione di quelli precedenti. Tra le acque più idonee figurano quelle dette “oligominerali” per la scarsità  di contenuto in sali (sono altamente diuretiche, rimuovendo i cristalli di urati, di ossalati e di fosfati di calcio).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *